CLICK HERE FOR TRANSLATION

lunedì 25 novembre 2013

Fashion cafè: vorrei la pelle nera


                    

bentornate al fashion cafè amiche!
oggi parliamo di Black Leather, la pelle nera!
Se quando pensate a questo tessuto vi torna subito alla mente il fisico mozzafiato di Halle Barry  o Anne Hathaway fasciate dalla sexy e famosissima tuta di Catwoman e pensate che per noi comuni mortali la pelle non abbia esattamente lo stesso effetto, seguite il post e gli outfit che vi propongo, aprite l' armadio, "armatevi di coraggio" e tenetevi pronte ad affrontare al meglio il Trend più cool della stagione.





QUELLO CHE DEVI SAPERE:  La pelle è un materiale ricavato dalla pelle di animali, la quale dopo la cosiddetta CONCIA viene resa imputrescibile. La pelle nera ha una storia piuttosto lunga e gloriosa sulla  scena della moda; Pensate che il primo chiodo fu indossato per la prima volta nel 1910 da Marie Marvingt, pioniera dell' aviazione. Nel 1930, il costumista Holliwodiano Adrian, propose un impermeabile in pelle nera alla sensuale e misteriosa Greta Garbo che lo sfoggiò nel film Anna Christie. Ancora indimenticabili il chiodo di Marlon Brando e James Dean negli anni '50 e da questo momento la pelle emerge non sono come trend ma come simbolo di intere generazioni: dai bikers ai roker fino ad arrivare al grunge passando per lo stile punk.
Più recentemente, la pelle nera è il tratto distintivo di stili come il gotico e lo stile dark.
La pelle nera è stata anche protagonista eccezionale del grande schermo; indossata da Olivia Newton-John in Gresase,  Uma Thurman in Kill Bill, Angelina Jolie in  Mr.and Msr. Smith e Carrie Anne Moss in Matrix.
Attente quindi a parlare di "Ritorno della pelle nera"!
Questa breve panoramica dimostra che essa è stata sempre presente nei nostri film, nella nostra musica, nei nostri armadi, negli showrooms,sulle passerelle e quest' anno è più trendy  che mai.
Se avete qualche dubbio su cosa acquistare, scegliere e abbinare seguite i consigli che seguono!


COME ABBINARE LA PELLE NERA




Partiamo dai leggings, che potrebbero sembrare un capo piuttosto complicato da indossare poichè spesso si teme possa creare un effetto eccessivamente aggressivo.
Ora vi mostro come abbinarlo in maniera semplice, versatile, poco impegnativa e renderlo
un' ottima alternativa al classico leggings o addirittura ai jeans.
Per un look da giorno, abbinate il leggings ad una felpa casual o anche ad un maxipull in colori neutro, panna, bianco, grigio o nero. Abbinate poi una paio di comodi biker boots, gli stivaletti  modello da motociclista in colore nero. Puntate sulla borsa per il colore, sceglietela senza riprendere il "non colore" scelto per la felpa di modo tale che "spezzi" un outfit che potrebbe apparire monotono. Io l' ho scelta petrolio, ma un colore fluo o più brillante sarà comunque quel tocco in più che cerchiamo.
Provate anche ad abbinare il leggings in pelle con un chemisier di jeans.
[ L'idea furba: lo chamisier non è altro che un abitino simile ad una camicia, provate  quindi  anche una camicia maschile che rendete più avvitata ed aderente se aggiungete una cintura in vita o sotto al seno]

Per la sera abbinate il leggings ad una canotta extra long o un minidress, il look sarà simile a quello dei favolosi anni '60. Io ho scelto questa con una stampa colorata, fate come me: individuate il colore predominante della stampa, nel mio caso il giallo e scegliete la pochette dello stesso colore. Provate anche l' attualissimo pied de poule o il tartan.Per finire, ho scelto sandali in pelle, facilmente sostituibili con tronchetti alti, decolletè o anche ballerine, esclusivamente in pelle.







Se invece volete provare la gonna, ecco due alternative;
se preferite un modello a pieghe morbide abbinatela ad un dolcevita nero che fa subito chic. Vi propongo anche questo dolcevita a mezze maniche grigio, più spiritoso e glam con i suoi inserti di paillettes silver che impreziosiscono e illuminano anche il grigio più basic. Il look è perfetto con un paio di CUISSARD in velluto, gli stivali alti al ginocchio e anche più,che slanciano qualsiasi figura. Se non li possedete o sono introvabili da voi, sostituiteli con calze coprenti nere  e stivali o decolletè di velluto.
Se preferite invece la gonna a tubo, potete abbinarla perfettamente con le camice, morbide o classiche che siano, avrete così un nuovo e grintoso look da ufficio.
Potete scegliere un colore forte come il rosso che "accende" la pelle  oppure un colore più sobrio ma non banale, come il verde militare.
Non indossate la camicia all' interno della gonna se avete un filo di pancetta in più, se la scegliete morbida e non strutturata, vi aiuterà perfino a mascherarla.
Stile bon ton? basta un semplicissimo giacchino o cardigan in tweed stile Chanel che addolcisce e rende retrò e romantica anche la pelle nera più aggressiva.





Se invece preferite il classico chiodo e non volete osare con leggings o gonna, provate ad abbinare a questo capo qualcosa di diverso dal solito denim.
Una dell tendenze di quest' anno è proprio quella di abbinare le fantasie a fiori con la pelle nera, cosi ho deciso di abbinare un romantico abito a fiorellini in stile provenzale al chiodo rock, proprio come vi avevo proposto in un post precedente di cui vi lascio il link:
http://tamiraep21.blogspot.it/2013/11/fiori-d.html



Per la sera provate ad abbinarlo alle paillettes.
Io ho scelto questi short pailettati in oro chiaro e un corsetto molto sexy, ma ancora meglio, potete sostituire il corsetto con una maglia o canotta più semplice, infatti è molto più elegante e di buon gusto non scoprire contemporaneamente gambe e seno. In ogni caso, corsetto, canotta o camicia che sia, questo look è adatto a serate mondane e trendy ma assolutamente da evitare per feste chic, cene di lavoro o situazioni che prevedono un dresscode preciso, in questi casi NO PELLE, NO BAGLIORI.


RICORDA
Ecopelle: Tessuto impregnato con resine poliuretaniche, derivate quindi dal petrolio, molto meno costosa della pelle autentica.
Nappa: tipo di pelle piuttosto morbida, con superficie naturale non ricoperta da film o pellicole che nascondono la grana tipica dell' animale da cui proviene.